Musei da vedere ad Amsterdam
 | 

Musei da Vedere ad Amsterdam: TOP 10 da Non Perdere 2024

Vuoi sapere quali musei visitare ad Amsterdam?

Niente paura perché in questo articolo ti spiego quali sono i 10 da non perdere.

In particolare scoprirai:

  • Lista dei 10 musei da vedere ad Amsterdam assolutamente.
  • La storia di ciascun museo.
  • Quale tipologie di opere ospita e come è strutturata la visita.
  • Perché vale la pena visitarlo.

Buona lettura!

Prima di iniziare...

LINK UTILI PER IL TUO VIAGGIO AD AMSTERDAM

  • I Amsterdam City Card: il pass turistico per accedere GRATIS alla quasi totalità delle ATTRAZIONI di Amsterdam e per usare in maniera illimitati i TRASPORTI (con un risparmio del 40-60% sul totale)
  • GVB City Pass: il pass che ti permette di utilizzare GRATIS I TRASPORTI

Biglietti per le attrazioni più popolari

Migliori visite guidate ed escursioni di 1 giorno

Dove alloggiare ad Amsterdam

Rijksmuseum, il museo più importanti dei Paesi Bassi

Rijksmuseum, il più importante tra i musei di Amsterdam

Quali musei vedere ad Amsterdam?

Il Rijksmuseum è il museo più importante dei Paesi Bassi, e uno dei 10 maggiori musei al mondo. Fondato nel 1800, inizialmente si trovava a L’Aia prima di trasferirsi nel 1885 nell’attuale sede di Piazza dei Musei ad Amsterdam. Con oltre 8.000 oggetti in mostra, è il museo più ricco dei Paesi Bassi.

Che tipo di opere ospita?

I punti salienti includono opere di maestri olandesi come Rembrandt, van Rijn e Johannes Vermeer, nonché arte asiatica, stampe e fotografia.

Quali sono le opere maggiori?

Tra le opere più famose ci sono “La ronda di notte” di Rembrandt e “La lattaia” di Vermeer

Perché visitarlo?

È il museo più ricco dei paesi bassi, e offre un’ampia collezione che ripercorre lo sviluppo della cultura olandese dal Medioevo ai giorni nostri.

Vuoi saperne di più su questo museo? Leggi la mia guida e recensione completa: Rijksmuseum Amsterdam – Guida Completa

Vuoi alloggiare nei pressi dei musei più importanti?

Se non hai ancora prenotato il tuo alloggio, ti dico subito che Museumplein è la zona migliore in cui alloggiare se ti interessano i musei.

Questo perché:

  • Il quartiere ospita i musei più importanti della città (come il Van Gogh Museum e il Rijksmuseum, ma non solo)
  • ti trovi in un punto centrale tra diversi quartieri importanti
  • sei a brevissima distanza dalla zona della vita notturna
  • sei a brevissima distanza dal centro, che puoi raggiungere anche a piedi.

Dove alloggiare nel quartiere dei musei? Ecco gli alloggi consigliati suddivisi per fascia di prezzo:

Van Gogh Museum, il museo dedicato dell’artista olandese più conosciuto al mondo

Van Gogh Museum, da non perdere ad Amsterdam

Il Museo Van Gogh, inaugurato nel 1973, è dedicato al famoso artista olandese vissuto dal 1853 al 1890. Ospita la più grande collezione al mondo delle sue opere, con oltre 200 dipinti e 500 disegni e lettere.

Che tipo di opere ospita?

Il museo è incentrato sui dipinti di Van Gogh, ma comprende anche opere di artisti che lo hanno influenzato o sono stati suoi contemporanei, come Gauguin e Monet.

Ci sono diversi percorsi tematici che puoi seguire, personalmente ti consiglio di non “vagare a caso” ma di seguire uno di questi percorsi e di prendere l’audioguida che è molto utile per capire il contesto della varie opere.

Quali sono le opere principali?

Tra le opere più importanti ci sono “La camera da letto di Vincent ad Arles”, “I girasoli”, “I mangiatori di patate” e il celebre “Autoritratto con cappello di feltro grigio” realizzato durante il suo soggiorno a Parigi.

Perché visitarlo?

Offre una panoramica completa dell’evoluzione artistica di Van Gogh e dei diversi periodi che ha attraversato durante la sua carriera.

  • Biglietti: 22€ per gli adulti, gratis sotto i 18 anni. Puoi acquistare i biglietti anche online (in modo da assicurarti un posto!) su questo sito.
  • Orari: tutti i giorni dalle 9:00 alle 18:00.
  • Ubicazione: Museumplein 6. Posizione su Maps
Vuoi saperne di più si questo museo? Ho scritto una recensione dettagliata, eccola: Museo Van Gogh di Amsterdam

Stedelijk Museum, un impressionante museo di arte contemporanea

Stedelijk Museum

Lo Stedelijk Museum è stato inaugurato nel 1895 come museo dedicato alle belle arti e alle arti applicate olandesi. Negli anni ’60 ha ampliato le sue collezioni per includere l’arte moderna e contemporanea, diventando uno dei principali musei d’arte del XX secolo in Europa.

Che tipo di opere ospita?

Ospita un’ampia gamma di media, tra cui dipinti, sculture, installazioni, fotografia e design grafico .

Quali sono le opere più importanti?

Qui si trovano opere di maestri moderni come Kandinsky, Warhol e Pollock, ma anche di artisti più contemporanei come Jeff Koons e Yayoi Kusama. Le opere di maggior importanza sono di Chagall, Picasso e Roy Lichtenstein.

Perché visitarlo?

Offre una panoramica completa dell’arte moderna e contemporanea, con mostre temporanee in continuo cambiamento.

La Casa di Anne Frank, per non dimenticare

Casa di Anne Frank, uno dei musei da visitare ad Amsterdam

Tra i musei da vedere ad Amsterdam, ovviamente non può mancare la Casa di Anne Frank. La casa-museo è stata inaugurata nel 1960 dal padre, unico sopravvissuto della famiglia, come monumento alla memoria della giovane ebrea.

Anne è conosciuta per il suo famoso diario, scritto mentre si nascondeva dalle persecuzioni naziste durante la Seconda Guerra Mondiale.

Che tipo di opere ospita?

Il museo ospita principalmente documenti storici, fotografie e oggetti personali legati ad Anna Frank e alla sua famiglia. Oltre ad alcuni estratti originali del suo diario. Una delle sezioni più interessanti della casa è l’accesso al nascondiglio in cui tutta la famiglia Frank si nascose per due anni a cavallo tra il 1942 e il 1944.

Perché visitarlo?

Il museo offre un importante e commovente testimonianza degli orrori dell’Olocausto e un tributo alla giovane Anne Frank.

  • Biglietti: 16€ per gli adulti, 7€ da 10 a 17 anni e ingresso a 1€ sotto i 10 anni. 
  • Orari: tutti i giorni dalle 9:00 alle 22:00.
  • Ubicazione: Westermarkt 20. Posizione su Maps

Tour guidato a piedi a tema Anne Frank (in italiano)

Vuoi conoscere più a fondo la tragica vicenda di Anne Frank?

Noi abbiamo partecipato a questo interessantissimo tour guidato a piedi che ci ha permesso di scoprire moltissime curiosità sulla sua storia, e sui 2 anni passati con la sua famiglia, mentre si nascondeva dal regime nazista.

Durante questo tour, avrai modo di esplorare il quartiere ebraico visitando la Sinagoga Portoghese, il Museo Storico Ebraico e il Monumento ad Auschwitz.

Inoltre, conoscerai numerosi dettagli poco conosciuti sulla vita di Anne Frank, e sulla Resistenza Olandese durante l’invasione del regime nazionalsocialista tedesco.

Come prenotare? Il tour è acquistabile online su questo sito (c’è anche la versione in italiano!).

Rembrandthuis, la casa-museo dedicata a Rembrandt

Rembrandthuis, museo da visitare ad Amsterdam

Il Rembrandthuis fu la casa e lo studio del famoso pittore olandese Rembrandt van Rijn dal 1639 al 1656. Fu inaugurato come museo nel 1911 e ospita una collezione di incisioni, dipinti e oggetti personali del pittore.

Che tipo di opere ospita?

Il museo ospita principalmente opere di Rembrandt, compresi alcuni dei suoi dipinti più noti come “Giove e Antiope” e “L’uomo con il cappello rosso“. Include anche opere di artisti contemporanei o influenzati da Rembrandt, come Frans Hals e Gerard Dou.

Quali sono le opere principali?

Alcune tra le opere più importanti ci sono “La sposa ebrea”, “I sindacati della corporazione dei drappieri” e “Autoritratto con Saskia”

Perché visitare la Casa Museo di Rembrandt?

Offre un’opportunità unica di vedere le opere di uno dei più grandi pittori della storia, nella casa in cui visse e lavorò.

Amsterdams Historisch Museum

Amsterdams Historisch Museum

Un altro dei musei da vedere ad Amsterdam è il Amsterdams Historisch Museum (Museo Storico di Amsterdam) che offre una panoramica completa su quella che è la storia e la cultura della città, dalla sua fondazione nel XIII secolo fino ai giorni nostri.

Include sia mostre permanenti su vari aspetti della storia di Amsterdam che spaziano dall’arte, alla moda all’artigianato, sia mostre temporanee su argomenti specifici.

Che tipo di opere ospita?

Il museo ospita una vasta gamma di manufatti e opere d’arte, dalle sculture medievali, ai dipinti del XVII secolo fino alla fotografia moderna.

Perché visitarlo?

Offre uno sguardo affascinante sulla storia e sull’evoluzione di una delle città più vivaci d’Europa. A mio avviso, durante una vacanza ad Amsterdam, dovrebbe essere uno dei primi musei da visitare. Così da dare un contesto a tutte le altre opere e attrazioni presenti ad Amsterdam.

Hermitage Amsterdam

Hermitage Amsterdam, tra i musei da vedere ad Amsterdam

L’Hermitage Amsterdam è l’avamposto olandese del famoso Museo Hermitage di San Pietroburgo, uno dei musei più importanti al mondo.

La sede di Amsterdam è stata inaugurata nel 2009 e presenta a rotazione, opere della vastissima collezione dell’Hermitage di San Pietroburgo, con un’attenzione particolare ai legami culturali russo-olandesi.

Che tipo di opere ospita?

Il museo ospita principalmente opere d’arte europea che spaziano a livello di epoca dal Medioevo al XX secolo, con particolare attenzione alle opere olandesi e russe. Tra le opere più importanti ci sono dipinti di Wassily Kandinsky e gioielli della collezione dei Romanov. Ma ripeto, le opere variano in base al periodo dell’anno e vengono continuamente sostituite.

Perché visitarlo?

I visitatori hanno l’opportunità unica di vedere le opere di uno dei musei più importanti del mondo senza bisogno di andare in Russia.

  • Biglietti: i biglietti per l’Hermitage costano 15€ a persona e sono acquistabili sul sito ufficiale.
  • Orari: tutti i giorni dalle 10:00 alle 17:00.
  • Ubicazione: Amstel 51. Posizione su Maps

Scheepvaartmuseum

Scheepvaartmuseum

Il Museo Marittimo Nazionale, noto come Scheepvaartmuseum, offre uno sguardo alla storia del legame di Amsterdam con il mare. Un legame che affonda le sue radici fin dalla sua fondazione. Ed è il museo più grande al mondo dedicato alla navigazione.

Cosa vedere in questo museo?

Il museo è ospitato in un edificio storico (ex magazzino dell’ammiragliato) e comprende repliche in scala reale di navi, uniformi e armi navali e opere d’arte legate alla storia marittima dell’Olanda.

Tra questi abbiamo strumenti di navigazione, modelli navali e dipinti di artisti olandesi del Secolo d’Oro come Willem van de Velde. Uno dei modelli navali più famosi è una copia (su scale quasi 1 a 1) della nave “Amsterdam”, un galeone facente parte della Compagnia Olandese della Indie Orientali, affondato durante il viaggio inaugurale nel 1769.

Perché visitarlo?

Per coloro che sono interessati alla storia marittima o al ruolo di Amsterdam nel commercio internazionale, lo Scheepvaart è un museo da non perdere.

Nemo Science Museum, il più interessante per i bambini

Nemo Science Museum

Il Museo della Scienza Nemo offre mostre interattive e attività su vari aspetti della scienza e della tecnologia. Il suo caratteristico edificio, progettato per assomigliare a una nave che affonda, si trova a pochi passi dal centro di Amsterdam.

Che tipo di opere ospita?

Il museo propone mostre pratiche su argomenti come l’energia, la biologia, la chimica e la tecnologia. Il tutto si sviluppa su 5 piani suddivisi in altrettante aree tematiche. Il museo offre anche laboratori e attività speciali per i bambini e ragazzi.

Perché visitarlo?

Il Nemo è un’ottima scelta per le famiglie con bambini, in quanto offre un’opportunità divertente ed educativa per apprendere in modo divertente. Molte attività sono capaci di coinvolgere tutti, adulti e piccini.

Vuoi saperne di più su questo museo? Ho scritto una guida e recensione dettagliata. Eccola: Museo Nemo di Amsterdam

Heineken Experience

Heineken Experience

L’Heineken Experience offre uno sguardo dietro le quinte della storia e del processo di produzione di uno dei marchi di birra più venduti al mondo. Il museo è situato in un ex birrificio, il primo mai aperto ad Amsterdam e comprende mostre interattive, una sala di degustazione e persino l’opzione “imbottiglia la tua birra” in cui avrai la possibilità di imbottigliare una birra con su il tuo nome.

Che tipo di mostre ospita?

L’Heineken Experience comprende mostre sulla storia dell’Heineken, sul processo di produzione della birra, e diverse attività divertenti.

Perché visitarla?

Oltre ad essere interessante per gli amanti della birra è a mio avviso una visita leggera e divertente, adatta alla coppie e ai gruppi di amici.

  • Biglietti: i biglietti per l’Heineken Experience costano 23€. Puoi acquistare i biglietti direttamente online e saltare la (sempre lunga) fila per l’ingresso. Qui trovi i biglietti salta la fila.
  • Orari: dal lunedì al giovedì dalle 10:30 alle 19:30. Venerdì e sabato dalle 10:30 alle 21:00.
  • Ubicazione: Stadhouderskade 78. Posizione su Maps
Vuoi saperne di più su come funziona l'Heineken Experience? Leggi la mia guida e recensione completa: Heineken Experience Amsterdam

Vuoi scoprire altre attrazioni da visitare ad Amsterdam? Leggi i miei itinerari completi:

Consigli rapidi per pianificare il tuo viaggio ad Amsterdam

Prima di lasciarti, ecco alcuni consigli che reputo fondamentali, per pianificare al meglio il tuo viaggio ad Amsterdam:

Quali sono le migliori zone per soggiornare ad Amsterdam?

La scelta dipende dalle tue esigenze e dal tuo budget.

  • Se è la prima volta ad Amsterdam– ti consiglio il centro oppure i quartieri intorno ad esso, che sono il Jordaan, Amsterdam Noord e il Quartieri dei Musei (Qui trovi alloggi in questa zona).
  • Se ti interessa la vita notturna – ti consiglio la zona intorno a Leidseplein oppure De Pijp (Trova alloggi in questa zona).
  • Se vuoi risparmiare – diciamo che Amsterdam è cara ovunque. L’unico modo che hai per risparmiare è prendere un ostello (Qui trovi i migliori della città)

I migliori consigli per risparmiare?

  • Trasporti: i mezzi di trasporto ad Amsterdam sono tutto fuorché economici. Per risparmiare se alloggi fuori dal centro, ti consiglio assolutamente la Amsterdam Travel Card della GVB. Ti permette di muoverti in maniera illimitata su tutti i mezzi. (Qui trovi la card per i trasporti).
  • Cibo: evita di mangiare fuori 2-3 volte al giorno, il mio consiglio è quello di limitare i pasti in ristoranti a una volta al giorno. Cosa fare? Fai la spesa nei supermercati, e portati il pranzo a sacco.
  • Musei: se hai intenzione di visitare pochi musei/attrazioni allora puoi tranquillamente comprare i biglietti singoli. In caso contrario, se vuoi visitare almeno 5-6 attrazioni, ti consiglio assolutamente la Amsterdam City Card. Ti permette di visitare GRATIS la stragrande maggioranza delle attrazioni e include trasporti illimitati sui mezzi pubblici (Qui trovi il pass per musei, attrazioni e trasporti).

Cosa portare assolutamente in un viaggio ad Amsterdam?

Oltre a un vestiario adeguato (specialmente se visiti la città in autunno/inverno) queste sono le cose da portare assolutamente:

  • Ombrello: ad Amsterdam piove spesso. MOLTO spesso. Per questo motivo, qualsiasi sia il periodo dell’anno in cui visiti la città, devi portare con te un ombrello. Preferibilmente uno pieghevole e poco ingombrante come questo.
  • Borraccia: ad Amsterdam l’acqua te la fanno pagare a peso d’oro. Per darti una idea in un ristorante una bottiglia costa da 5€ a 8€. Quindi è essenziale portare una borraccia (tipo questa). L’acqua del rubinetto è ottima e in giro per la città trovi tante fontanelle.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *