Jordaan Amsterdam

Quartiere Jordaan Amsterdam: Cosa vedere e Guida 2022

Vuoi saperne di più sul quartiere Jordaan Amsterdam?

Vuoi capire esattamente cosa vedere in questo quartiere e se vale la pena o meno visitarlo?

In questo articolo ti aiuterò a rispondere esattamente a queste domande. In particolare troverai le seguenti informazioni:

  • Alcuni cenni storici sul quartiere;
  • Cosa vedere nel Jordaan Amsterdam;
  • Come arrivare a Jordaan dal centro di Amsterdam;
  • Ristoranti e dove mangiare nel quartiere Jordaan;
  • E infine dove fare shopping nel Jordaan.

Sei pronta/o? Iniziamo!

Prima di iniziare…

LINK UTILI PER IL TUO VIAGGIO AD AMSTERDAM

Biglietti per le attrazioni più popolari

Migliori visite guidate

Dove alloggiare ad Amsterdam

Jordaan: storia del quartiere bohemien di Amsterdam

Quartiere Jordaan Amsterdam

Oggi il Jordaan è conosciuto per essere un quartiere trendy e bohemien, tappa imperdibile in un viaggio ad Amsterdam.

Ma fino a qualche decennio fa le cose erano molto diverse.

Infatti si trattava di un quartiere squallido, sovrappopolato, e abitato per lo più da poveri e immigrati che giunsero in cerca di fortuna durante il Secolo d’Oro olandese.

Dopo la seconda guerra mondiale, il comune decise di buttare giù gran parte del quartiere e di trasformarlo in una zona moderna, ricca di palazzi ed edifici amministrativi.

Tuttavia ci furono tantissime proteste, visto il valore storico del luogo, che è stato per diversi secoli, un quartiere multietnico e ricco di storia.

Così a partire dagli anni ‘70, iniziò un progetto di recupero e restaurazione della zona a cui partecipò non solo il comune ma anche tantissimi artisti locali che aprirono gallerie e atelier, e diedero nuovo lustro alla zona.

Oggi Jordaan ha ancora questo spirito bohemien, grazie alle sue tantissime gallerie, negozi particolari e atmosfera. Oltre a questo, è il quartiere che ospita la famosissima abitazione dove ha vissuto Anne Frank. Una delle attrazioni più importanti della città.

Altri punti di interesse sono sicuramente i musei, i due più importanti sono quello dedicato ai formaggi (l’olanda è una delle produttrici più importanti al mondo) e quello dedicato al fiore nazionale, il tulipano.

Fatta questa breve introduzione, andiamo a scoprirai più nel dettaglio cosa vedere nel Jordaan ad Amsterdam.

Leggi anche: Tutti i quartieri più belli di Amsterdam

Curiosità sul quartiere Jordaan Amsterdam:

  • Molti artisti importanti vissero in questo quartiere. Giusto per nominarle alcuni abbiamo il celebre pittore Rembrandt, che qui morì in totale povertà.
  • In passato il quartiere versava in condizioni igieniche pessime, tanto che chiunque riuscisse a racimolare un pò di soldi per vivere in un quartiere migliore, non esitava a scappare a gambe levate.
  • Il Jordaan era un quartiere di artisti e artigiani. In passato per promuovere la propria attività appendevano delle targhe in pietra sopra l’entrata del proprio atelier. Tutt’oggi queste targhette sono visibili (ovviamente sono state restaurate).

Come arrivare a Jordaan Amsterdam

Il quartiere è facilmente raggiungibile grazie a tram, bus e le biciclette.

Per raggiungere il Jordaan con il tram puoi prendere le linee 3,5, 7 e 19. Mentre per quanto riguarda i bus puoi prendere le linee 18, 21 e 22.

Ma a mio avviso, il modo migliore per arrivare al quartiere Jordaan, è quello di noleggiare una bici e farsi una bella pedalata. Il quartiere non è distante dal centro, e in bici lo si raggiungere in meno di 10 minuti.

Dove si trova il quartiere Jordaan di Amsterdam? Ecco la mappa:

Cosa vedere nel Jordaan ad Amsterdam

La casa di Anna Frank

Casa di Anna Frank, Jordaan, Amsterdam

Cosa vedere nel quartiere Jordaan ad Amsterdam? Iniziamo con la tappa più importante!

Penso che tutti almeno una volta nella vita, magari per via della scuola oppure grazie a un film, ci siamo imbattuti nella tragica e commovente storia di Anna Frank.

Oggi conosciamo molti particolari della sua storia grazie al celebre diario di Anna Frank e a suo padre. Nel diario la giovane ragazza di origini ebree racconta la sua quotidianità, le sue speranze, sogni, e la sua amicizia con il giovane Peter, nei due anni in cui la famiglia Frank si nasconde dai nazisti nella casa nascosta nel magazzino di famiglia.

L’ultima annotazione è del 1 agosto 1944. La famiglia viene purtroppo arrestata e deportata il 4 agosto del 1944. Anna verrà prima portata a Westerbork e poi nel campo di concentramento di Bergen-Belsen, dove la giovane morirà a causa del tifo.

Dopo questa breve parentesi riguardo la triste storia di Anne Frank, parliamo del museo e della visita.

Il museo ha aperto i battenti nel 1960 ed è situato nella casa in cui la famiglia Frank ha vissuto durante i due anni di “latitanza” a cavallo tra il 1942 e il 1944.

La casa si sviluppa su 3 piani.

Nel piano inferiore era situata la bottega del padre di Anna. Mentre per accedere ai due piani superiori bisognava passare attraverso un passaggio segreto, nascosto da una libreria.

All’interno della casa-museo di Anna Frank potrai vedere il nascondiglio segreto della famiglia Frank, alcune pagine del diario di Anna, diversi oggetti realmente appartenuti alla giovane e molto altro.

Con il biglietto (da acquistare online in anticipo, mi raccomando!) trovi inclusa anche un’utilissima audioguida.

  • Biglietti: i biglietti per la Casa di Anna Frank si acquistano online sul sito ufficiale. Costa 14€ per gli adulti 7€ per i minori di 18 anni e 1€ per i bambini fino a 9 anni.
  • Orari: tutti i giorni dalle 9:00 alle 22:00.
  • Dove si trova: si raggiunge facilmente grazie al tram 13 o il tram 17, scendi alla fermata Westermarkt. La casa si trova in Prinsengracht 263-267. Posizione su Maps

Museo dei tulipani

Amsterdam Tulip Museum, quartiere Jordaan Amsterdam

Una delle cose più interessanti da vedere nel quartiere Jordaan è sicuramente il museo dei tulipani.

Con il commercio tra turchi e olandesi, iniziò ad arrivare in città questo fiore che fino ad allora praticamente sconosciuto.

In pochi anni, grazie all’interesse da parte delle classi più abbienti, il tulipano divenne il fiore più popolare e ricercato della nazione.

A pochi passi dalla Casa di Anna Frank, sorge un piccolo museo privato dedicato alla storia e all’amore che gli olandesi nutrono per il tulipano. Oltre alla visita al museo, alla fine del tour potrai se lo vuoi acquistare dei bulbi di ottima qualità.

Infatti i proprietari del museo si occupano principalmente del commercio e della coltivazione di questi fiori.

  • Biglietto: il biglietto costa 5€ e generalmente il museo non è affollato. Sono disponibili anche ticket “famiglia” che permettono di risparmiare. Puoi acquistare i biglietti in loco.
  • Orari: tutti i giorni dalle 10:00 alle 18:00.
  • Dove si trova: Prinsengracht 116, proprio di fronte la Casa di Anna Frank. Posizione su Maps

Houseboat Museum

Houseboat Museum, Amsterdam

Cosa vedere nel Jordaan Amsterdam?

Le Houseboat, come suggerisce il nome sono delle “barche abitazioni”.

In pratica dopo la seconda guerra mondiale, sia per l’aumento improvviso della popolazione, che per le tantissime navi inutilizzate della flotta olandese, iniziò a prendere piede questa pratica.

Ad oggi, si contano circa 2500 houseboats disseminate per i canali di Amsterdam. Alcune di queste sono diventati dei veri e propri hotel.

Una houseboat in particolare è diventata un celebre museo. The Houseboat Museum, che permette ai visitatori di scoprire la storia di questa moda/esigenza nata nel dopo guerra.

All’interno potrai immergerti in una vera e propria houseboat, con mobili, diverse stanze e un’audioguida in molte lingue tra cui l’italiano.

  • Biglietto: l’accesso al Houseboat Museum costa 4,5€, è invece gratuito per i possessori della I Amasterdam Card.
  • Orari: tutti i giorni dalle 10:00 alle 17:00.
  • Dove si trova: il museo è situato a pochi passi dalla Casa di Anna Frank. Posizione su Maps

Amsterdam Cheese Museum

Amsterdam Cheese Museum, quartiere Jordaan

L’Olanda ha una storia secolare per quanto riguarda la produzione di formaggi. Molti di quelli che oggi troviamo sui banchi dei supermercati sono proprio di origine olandese.

Qualche nome? Edam, Gouda, Masdam e Leerdammer giusto per citarne alcuni.

A pochi passi dalla Casa di Anna Frank troviamo un piccolo museo/negozio dedicato esclusivamente ai formaggi olandesi.

Al piano terra troviamo una sala degustazioni, scendendo giù invece si trova un piccolo museo interattivo dedicato al formaggio Gouda tradizionale.

Molto simpatico è lo spazio dedicato alle foto, in cui è possibile vestirsi da contadino olandese e scattare una simpatica foto ricordo. Il museo è gratuito.

  • Costo: il museo è gratuito.
  • Orari: tutti i giorni dalle 10:00 alle 19:00.
  • Dove si trova: di fronte la Casa di Anna Frank. Posizione su Maps

Westerkerk

Dove mangiare ad Amsterdam noord

Cosa vedere nel quartiere Jordaan ad Amsterdam?

Westerkerk è una chiesa protestante situata appena dietro la Casa di Anna Frank. Il tempio religioso è particolarmente famoso perché ospita la tomba del pittore Rembrandt. Carina la possibilità di salire sulla torre che offre una bella vista sui canali.

  • Costo: l’accesso alla chiesa è gratuito.
  • Orari: dal lunedì al sabato dalle 11:00 alle 15:00. Chiusa la domenica.
  • Dove si trova: Prinsengracht 279. Posizione su Maps

Dove fare shopping nel quartiere Jordaan di Amsterdam

Dove fare shopping nel Jordaan

Vuoi dedicarti alla shopping nel quartiere Jordaan Amsterdam? Bene, ci sono diversi posti in cui è possibile fare acquisti.

Tanto per cominciare il quartiere è famoso per i suoi mercatini. Questi si svolgono settimanalmente, in genere il sabato dalle 9:00 alle 16:00.

I più famosi sono Lindengracht Market che vende prodotti tipici e alimentari, Westmarkt che vende abbigliamento e gadgets a basso costo e Noordermarkt che il lunedì mattina è un mercatino delle pulci e il sabato si trasforma in un mercato di prodotti organici.

Voglio dedicare una specialmente menzione a un negozio singolare Il The Mouse Mansion.

Si tratta di un negozietto molto originale a conduzione famigliare. In pratica la madre e i figli si occupano della creazione artigianali di topolini di pezza e di casette e altri edifici in cartone come ambientazione.

Inoltre scrivono storie e favole su questi pupazzi. Idea super originale che a mio avviso vale la pena visitare anche se non si acquista nulla. Posizione su Maps.

E le vie dello shopping?

La più famosa è Elandsgracht. È ricca di negozi super originali. Come un fornitissimo negozio di tè da tutto il mondo, abbigliamento vintage, prodotti ecologici e tanto altro.


Vuoi scoprire gli altri quartieri interessanti della città? Leggi le mie guide approfondite:

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *