Cosa vedere ad Amsterdam in 5 giorni

Cosa Vedere ad Amsterdam in 5 giorni: Itinerario 2024

Vuoi sapere cosa vedere ad Amsterdam in 5 giorni

Niente paura perché in questo articolo, che ho scritto dopo aver visitato Amsterdam moltissime volte, sia per lavoro che per svago, ho creato per te un itinerario completo e dettagliato per visitare Amsterdam in 5 giorni.

Ecco cosa scoprirai:

  • un itinerario di 5 giorni ad Amsterdam (dettagliato e suddiviso per giorni).
  • biglietti, orari e ubicazione di ogni attrazione.
  • curiosità e consigli sulla visita delle attrazioni trattate.

Buona lettura e buon viaggio!

Consiglio: si tratta di un itinerario “corposo e dettagliato”, per questo ti suggerisco di salvarlo tra i preferiti, in modo da consultarlo all'occorrenza sia prima che durante il tuo viaggio ad Amsterdam.

Prima di iniziare...

LINK UTILI PER IL TUO VIAGGIO AD AMSTERDAM

  • I Amsterdam City Card: il pass turistico per accedere GRATIS alla quasi totalità delle ATTRAZIONI di Amsterdam e per usare in maniera illimitati i TRASPORTI (con un risparmio del 40-60% sul totale)
  • GVB City Pass: il pass che ti permette di utilizzare GRATIS I TRASPORTI

Biglietti per le attrazioni più popolari

Migliori visite guidate ed escursioni di 1 giorno

Dove alloggiare ad Amsterdam

GIORNO 1: Centro Medievale e Red Light District

L’itinerario del primo giorno ti porterà alla scoperta dei due quartieri più antichi della città. Il centro di Amsterdam (rappresentato dalla zona intorno a Piazza Dam) e il Red Light District, il famoso quartiere a luci rosse.

Alloggiare ad Amsterdam in questa zona?

Il centro è senza dubbio la zona migliore in cui alloggiare, specialmente se è la tua prima volta ad Amsterdam. Tuttavia non è una zona economica.

In genere si può risparmiare andando in ostelli o in capsule hotel. O in alternativa se siete un gruppo di 3-5 persone, è ottimo condividere un appartamento. Qui trovi alloggi e prezzi

Piazza Dam

Piazza Dam, da visitare ad Amsterdam in 5 giorni

Iniziamo il nostro itinerario di 5 giorni ad Amsterdam con la piazza più famosa della città. Piazza Dam (o semplicemente il Dam) è antichissima e risale infatti al XIII secolo, periodo in cui in questa zona venne costruita una diga per evitare che la città subisse delle inondazioni.

Non a caso Dam vuol dire proprio diga.

La piazza è un ottimo punto di partenza perché si trova in pieno centro, e ospita alcune attrazioni interessanti da fotografare.

Cosa vedere in Piazza Dam?

  • Il Palazzo Reale dei Paesi Bassi, un tempo era il municipio ma poi venne trasformato in una delle residenze reali. Il palazzo è sfarzosissimo, completamente in stile barocco olandese.
  • Un’altra cosa da vedere nella Piazza Dam è sicuramente il Monumento Nazionale, un enorme obelisco di 22 metri che commemora le vittime della Seconda Guerra Mondiale.
  • Museo delle cere di Madame Tussaud: non è come quello di Londra ma è comunque molto divertente. Se vuoi fare un salto al museo delle cere qui trovi i biglietti acquistabili online.
  • Ripley Amsterdam: un divertentissimo museo dedicato alle curiosità di tutto il mondo. All’interno potrai ammirare alcune delle più assurde mai create, tra queste ad esempio un robot alto 7 metri costruito interamente con parti usate di automobili. qui trovi i biglietti salta la fila acquistabili online

Begijnhof

Cortile delle Beghine, itinerario per visitare Amsterdam in 5 giorni

Cosa vedere ad Amsterdam in 5 giorni?

La prossima tappa è uno degli angoli più suggestivi di Amsterdam. Il Cortile delle Beghine, un celebre cortile che dal 1400 fino fino agli anni ’70 ha ospitava donne sole, che non avevano preso i voti, ma che comunque portavano avanti una vita molto semplice e incentrata sulla preghiera e sull’aiutare il prossimo.

L’ultima delle beghine è morta negli anni ’70.

Perché visitarlo?

Si tratta come dicevo di uno degli angoli più belli e suggestivi della città. Un grande cortile con diverse piccole abitazioni intorno, e un’antica chiesa risalente al 1607. Una vera e propria oasi di pace in mezzo al caos di Amsterdam.

L’ingresso per il Begijnhof si trova in una stradina laterale, e si entra attraverso un cancello.

Curiosità: Begijnhof ospita la casa più antica di Amsterdam. E tutt’oggi il cortile è abitato da donne sole, anche se non svolgono più la funzione di beghine.

Amsterdam Dungeon

Cosa vedere ad Amsterdam in 5 giorni?

La prossima tappa si trova a pochissima distanza dal Cortile delle Beghine, ed è uno dei musei più interessanti di Amsterdam.

L’Amsterdam Dungeon, nato inizialmente come museo delle storie macabre di Amsterdam, con il tempo si è trasformato in una vera e propria esperienza interattiva da brividi.

Lo spettacolo dura circa 80 minuti, e attraversa circa 500 anni di storia, raccontando attraverso piccoli spettacoli con attori veri, alcuni dei fatti più tetri e misteriosi accaduti nella capitale olandese.

L’esperienza è a dir poco spettacolare e immersiva. Infatti si tratta di spettacoli che riescono a coinvolgere tutti i sensi, dagli odori (pungenti), ai rumori, fino alla recitazione, tutto contribuisce a rendere l’esperienza estremamente realistica. Per gli amanti dell’horror è una tappa imperdibile.

  • Biglietti e prezzi: 23,50€ per gli adulti e 19€ per bambini e ragazzi da 3 a 15 anni. Puoi acquistare i biglietti salta la fila presso questo rivenditore ufficiale.
  • Orari: tutti i giorni dalle 11:00 alle 17:00.
  • Dove si trova: Rokin 78. Posizione su Maps

Bloemenmarkt

Bloemenmarkt, Amsterdam

Pronta/o per la prossima tappa? Altro pitstop super instagrammabile e suggestivo è il mercato dei fiori conosciuto come Bloemenmarkt. Situato sulle rive del Singel è l’unico mercato dei fiori galleggiante al mondo. E venne aperto per la prima volta nel lontano 1862.

Puoi passare anche solo per scattare qualche foto, oppure acquistare qualche bulbo o seme da portare a casa come souvenir.

Consiglio: nelle vicinanze trovi molti caffè con vista sul canale, approfittane per una breve pausa caffè o cioccolata calda.

La prossima tappa si trova a pochissima distanza

Posizione Bloemenmarkt

Hermitage Amsterdam

Museo Hermitage Amsterdam, da visitare in un itinerario di 5 giorni

A circa 10 minuti a piedi dal Bloemenmarkt, nel quartiere ebraico di Amsterdam, troviamo uno dei 10 musei più importanti della città.

L’Hermitage, fratello minore del celebre Hermitage di San Pietroburgo. La sede olandese apre i battenti nel 2009, ed espone alcune delle tantissime opere possedute dal museo russo.

Cosa vedere nel Museo Hermitage di Amsterdam?

La maggior parte delle opere che incontrerai sono incentrate sui legami culturali russo-olandesi dal Medioevo fino ai giorni nostri.

Difficile citare singole opere perché cambiano continuamente, ma ti basta sapere che avrai la possibilità di vedere le stesse opere dell’Hermitage di San Pietroburgo, uno dei musei più importanti del mondo, seppure in numero più limitato.

  • Biglietti: i biglietti per l’Hermitage costano 15€ a persona.
  • Orari: tutti i giorni dalle 10:00 alle 17:00.
  • Ubicazione: Amstel 51. Posizione su Maps

Rembrandthuis

Rembrandthuis, se vedere se sei ad Amsterdam per 5 giorni

Cosa vedere ad Amsterdam in 5 giorni?

E infine, prima di avere un assaggio della vita notturna olandese, dirigiti verso la Rembrandthuis, ossia la Casa-Museo di Rembrandt.

Il museo, ospitato in un edificio del XVII secolo, fu la dimora di uno degli artisti olandesi più importanti di sempre, Rembrandt.

È proprio in questa casa che il celebre artista raggiunge il culmine della sua carriera, creando opere del calibro di “La ronda di notte” (che potrai vedere nel Rijksmuseum, di cui parleremo tra poco).

Cosa vedere all’interno?

La visita ti porterà alla scoperta della casa dell’artista che è stata riprodotta in maniera fedele al periodo storico in cui vi abitò Rembrandt.

Diversi sono gli spazi che potrai visitare, tra cui il suo laboratorio, il salotto in cui era solito intrattenere i suoi allievi, la sua stanza da letto e ovviamente diverse sue opere, e opere di artisti che lo hanno in qualche modo influenzato.

Serata nel Red Light District

visita il quartiere a luci rosse di Amsterdam

A questo punto sarà sera, per visitare in maniera integrale il centro medievale, non puoi non fare un salto nel Quartiere a Luci Rosse di Amsterdam.

De Wallen (si chiama così) ha una lunghissima storia che inizia nel 1500, quando i protestanti decidono di creare una zona di intrattenimento per i tantissimi marinai che ogni giorno attraccavano sui moli della capitale olandese.

Nasce così il quartiere a luci rosse più famoso al mondo.

Oggi la zona è celebre per le sue vetrine illuminate di rosso, in cui si esibiscono le prostitute per attirare clientela.

Oltre a curiosare tra i viali del Red Light District, sono molte le cose che puoi fare per passare una serata divertente. Ecco alcune idee:

  • Fai un salto in uno dei tanti coffee shop della zona. Il più famoso è Bulldog The First, che si trova proprio a De Wallen, ed è aperto dagli anni ‘70. Qui potrai fumare, oppure bere una semplice tisana, ma vale la pena fare un salto, anche se non ami fumare cannabis.
  • Vai al Red Light Secrets: un museo della prostituzione avviato da un ex prostituta del Red Light District. Il museo è divertente, e include diverse attività tra cui provare a posare in una delle vetrine illuminate di rosso. Qui trovi i biglietti
  • Visita la Chinatown più antica d’Europa.
  • Bere una birra o un cocktail in uno dei tanti bar del quartiere (alcuni a tema “luci rosse”.
  • Partecipare ad uno spettacolo “piccante” a Casa Rosso Theatre.

GIORNO 2: Quartiere Jordaan e Leidseplein

Oggi scopriremo il pittoresco quartiere del Jordaan, in passato una zona povera e “squallida” oggi invece un quartiere trendy e visitatissimo dai turisti. Il quartiere è famoso per le sue gallerie, la Casa di Anne Frank e la sua atmosfera bohemien.

Sei pronta/o? iniziamo!

Alloggiare nel quartiere Jordaan?

Il Jordaan è un quartiere trendy e pittoresco, situato a pochi minuti a piedi dal centro. Quindi è un ottima zona in cui alloggiare, ma bisogna prenotare con largo anticpo perché è molto richiesta e le strutture non sono tantissime. I prezzi sono un po’ più bassi rispetto al centro. Qui trovi alloggi e prezzi

De 9 Straatjes

De 9 Straatjes

Cosa vedere ad Amsterdam in 5 giorni?

Iniziamo questo secondo giorno del nostro itinerario di 5 giorni ad Amsterdam in una delle stradine più belle e rappresentative di Amsterdam. De Negen Straatjes che tradotto vuol dire “le 9 strade” è un pittoresco incrocio di stradine e canali situato a pochi passi del centro di Amsterdam.

Le stradine, oltre ad essere molto suggestive, sono piene di negozi per gli amanti dello shopping alternativo. Qui infatti trovi tantissime boutique che vendono libri, scarpe, abbigliamento e gioielli vintage.

Consiglio: è uno dei luoghi migliori per scattare qualche foto o addirittura per un photoshoot. Approfittane!

Houseboat Museum

A meno di 200 metri dalle 9 strade, incontrerai un museo che reputo molto interessante perché apre una finestra su una pratica per noi italiani strana e incomprensibile. Quella di vivere all’interno di barche ormeggiate sui canali.

Il fenomeno delle House Boat (così si chiamano) nel secondo dopoguerra, a causa della mancanza di alloggi nella capitale olandese.

Molte persone, non avendo modo di trovare casa, acquistarono vecchie imbarcazioni (specialmente quelle non più utilizzate dalla marina) per costruirvi delle vere e proprie abitazioni galleggianti.

Questo simpatico museo, ovviamente ospitato all’interno di una vera houseboat, illustra la storia e le motivazione che si celano dietro questa pratica. Oltre a questo potrai visitare tutti gli spazi dell’imbarcazione e vedere come vive una persona in una houseboat.

Crociera economica sui canali di Amsterdam

A proposito di canali, una delle esperienze da fare quando visiti Amsterdam è prendere parte a una crociera in barca lungo i canali, che per secoli sono stati al centro della vita cittadina di questa capitale europea.

La cosa più bella? Non c’è bisogno di spendere una fortuna per un tour in barca. Questa qui che ti consiglio costa appena 16€, include una pratica audioguida in italiano e dura circa 1 ora.

Dove si prenota?

👉 Puoi prenotarla online su questo sito.

Casa di Anne Frank

La casa di Anne Frank, tra le cose da vedere ad Amasterdam in 5 giorni

A questo punto ti troverai nel pittoresco quartiere del Jordaan, famoso per essere stato il quartiere multietnico e povero della città, oggi invece è un quartiere trendy e bohemien, tappa imperdibile in un viaggio ad Amsterdam.

La prossima attrazione è la più importante del quartiere, ed è la Casa di Anne Frank.

Molto probabilmente conoscerai almeno un po’ la triste storia di questa giovane ragazza ebrea, che scrisse un diario durante i 2 anni in cui lei e la sua famiglia si nascosero dalle truppe tedesche.

Il diario venne scritto proprio in questa casa, che altro non è se non il rifugio segreto della famiglia Frank. Il padre, unico sopravvissuto della famiglia, tornato a caso, trovò il diario di Anne, e trasformò la casa in un museo dedicato alla figlia.

La visita è molto toccante, ma assolutamente da fare. All’interno si possono vedere il nascondiglio e come vi si accedeva, diversi oggetti realmente appartenuti ad Anne, e alcuni ritagli originali del suo diario. Durante la visita potrai ascoltare una utilissima audioguida in italiano, che ti permetterà di scoprire tutto su Anne e la casa.

  • Biglietti: 16€ gli adulti, 7€ da 10 a 17 anni a 1€ sotto i 10 anni. 
  • Orari: tutti i giorni dalle 9:00 alle 22:00.
  • Ubicazione: Westermarkt 20. Posizione su Maps

Visita guidata in italiano a tema Anna Frank

Vuoi saperne di più sulla storia di Anna Frank?

Ti propongo questo emozionante tour guidato a piedi che ti offre l’opportunità di scoprire la storia di Anna Frank e di come i Paesi Bassi hanno vissuto la Seconda Guerra Mondiale.

Durante la visita avrai modo di esplorare il quartiere ebraico, visitando la Sinagoga Portoghese, il Museo Storico Ebraico e il Monumento ad Auschwitz.

Scoprirai inoltre molti dettagli poco conosciuti sulla vita di Anna Frank, la sua famiglia e la Resistenza Olandese durante l’invasione tedesca, mentre ti immergi nella cultura locale.

Il tour è disponibile anche in lingua italiana ed è prenotabile online su questo sito.

Vai a pranzo in un Bruin Café

Cafe Chris, uno dei migliori Brown Cafe di Amsterdam

Cosa vedere ad Amsterdam in 5 giorni?

A questo punto sarà molto probabilmente ora di pranzo, approfittane per mangiare in un pub tipico olandese. Il Bruin Cafè (o Brown Cafè) deve il suo nome al colore marrone scurissimo degli interni, dovuto al fatto che in passato si poteva fumare dentro, e nei decenni questo fece scurire il legno.

Questi locali sono caratterizzati, oltre dal colore del legno, anche da un grande bancone in cui è possibile sedersi e sorseggiare una birra mentre si assaggiano alcuni piatti locali come le bitterballen o la patate dolci fritte.

Consiglio: il locale che ti straconsiglio si chiama Café Chris, ed è uno dei più antichi di Amsterdam, aperto dal 1624! Posizione su Maps

Westerkerk

Westerkerk, da vistiare ad Amsterdam in 5 giorni

A poca distanza dalla Casa di Anne Frank troviamo una delle chiese più importanti di Amsterdam. La Westerkerk (che vuol dire letteralmente Chiesa dell’Ovest). Una imponente chiesa protestante del XVII secolo.

La chiesa possiede la torre campanaria che con i suoi 85 metri è la più alta della città. A livello architettonico la chiesa è in stile rinascimentale olandese, in perfetta simbiosi con l’architettura locale.

Gli interni sono un po’ spoglio, ma vale la pena fare una visita veloce. La cosa interessante è che la visita è gratuita e si può salire sulla torre campanaria, da cui è possibile godere di una vista spettacolare sul quartiere Jordaan.

  • Costo: gratuito.
  • Orari: dal lunedì al sabato dalle 11:00 alle 15:00. Chiusa la domenica.
  • Dove si trova: Prinsengracht 279. Posizione su Maps

Museo dei Tulipani

La nostra prossima tappa è un piccolo museo dedicato al fiore più amato dei Paesi Bassi. Il Tulip Museum, un museo privato, creato da una delle famiglie che da decenni si occupano di coltivazione e commercio di questo fiore.

I tulipani arrivarono per la prima volta in Olanda con il commercio tra Paesi Bassi e Turchia. Da subito ebbe un enorme successo, specialmente tra le classi più abbienti della società dell’epoca.

In questo piccolo museo si ripercorre la storia dei tulipani in Olanda, attraverso filmati, antichi attrezzi di lavoro e tanto altro. Alla fine potrai persino acquistare dei semi o dei bulbi di ottima qualità.

  • Biglietto: il biglietto costa 5€.
  • Orari: tutti i giorni dalle 10:00 alle 18:00.
  • Dove si trova: Prinsengracht 116, proprio di fronte la Casa di Anna Frank. Posizione su Maps

Serata a Leidseplein

Leidseplein, Amasterdam

A questo punto sarà tardo pomeriggio, e puoi dirigerti verso il quartiere di Leidseplein, il cuore della vita notturna di Amsterdam.

Qui trovi tantissimi ristoranti in cui mangiare qualcosa (a prezzi accettabili) e altrettanti bar e locali in cui passare la serata.

Se vuoi approfondire l’argomento vita notturna puoi leggere la mia guida al riguardo: Cosa fare la sera ad Amsterdam

Pub Crawl a Leidseplein

Vuoi passare una serata divertente conoscendo persone da ogni parte del mondo?

Ti consiglio questo divertentissimo pub crawl guidato, in pratica un tour a piedi con un “local” che porterà te e decine di altri ragazzi e ragazze alla scoperta dei migliori locali della zona.

Incluso nel tour hai:

  • guida esperta sulla vita notturna di Amsterdam
  • ingresso gratuito a 5 diversi locali e discoteche
  • 5 drink gratuiti
  • 30 minuti di shots gratuiti illimitati

Il pub craw va prenotato in anticipo su questo sito qui.

GIORNO 3: Museumplein e De Pijp

La terza giornata di questo itinerario di 5 giorni ad Amsterdam ci porterà alla scoperta di due tra quartieri più interssanti della città.

Museum Quarter (o Museumplein) è la zona che ospita diversi musei, tra cui i 3 più importanti di Amsterdam, il Rijksmuseum, il Van Gogh Museum e lo Stedelijk Museum.

De Pijp invece è una zona che solo negli ultimi decenni ha iniziato ad acquistire importanza. In passato era una zona industriale, ricca di birrerifici e altre tipologie di stabilimenti. Oggi invece è una zona in pieno fermento, ricca di locali, birrerie e alcune attrazioni interessanti come l’Heineken Experience.

Alloggiare in queste zone?

Entrambi i quartieri sono ottimi e si trovano a breve distanza l’uno dall’altro. Il quartiere dei musei è più interessanti ma anche molto più caro. Lo consiglio agli amanti dei musei che si possono permettere di spendere di più.

De Pijp è invece un’ottima alternativa, ideale per coloro che vogliono visitare molti musei ma senza spendere troppo.

Rijksmuseum

Rijksmuseum, Itinerario Amsterdam 5 giorni

La prima tappa del giorno è anche la più impegnativa, in quanto ti porterà alla scoperta del museo più grande e importante dei Paesi Bassi (nonché uno dei 10 musei più importanti al mondo).

Il Rijksmuseum, situato nel cuore del Museumkwartier venne fondato nel ‘800 inizialmente a l’Aia e successivamente nel 1885 nell’attuale sede in Museumplein.

Cosa vedere in questo imperdibile museo?

Il museo è suddivise in diverse gallerie tematiche distribuite nei suoi 4 piani. Visitarlo tutto in un giorno è praticamente impossibile, per questo il mio consiglio è quello di seguire un itinerario tematico in base alle proprie preferenze.

Le opere che potrai ammirare coprono un periodo storico che va dal 1100 fino al 1950. Giusto per citare alcune delle opere più importanti che incontrerai sono:

  • Ronda di notte di Rembrandt
  • Autoritratto di Van Gogh
  • Autoritratto con cappello di feltro grigio, di Van Gogh
  • Natura morta con fiori, di Hans Bolonger
  • La lattaia, di Johannes Vermeer
Consiglio: davanti al Rijksmuseum si trova l’iconica insegna “I Amsterdam” ovviamente non dimenticarti di scattare una foto!

Vondelpark

Vondelpark, Amsterdam

A poca distanza dal Rijksmuseum trovi il polmone verde di Amsterdam, Vondelpark. Un grande parco in cui potrai rilassarti un attimo dopo l’impegnativa visita del Rijksmuseum.

Qui troverai diversi ristoranti e caffè in cui fermarti per una paura pranzo, prima di continuare il nostro itinerario del giorno.

Van Gogh Museum

Van Gogh Museum

Cosa vedere ad Amsterdam in 5 giorni?

La prossima tappa è il Van Gogh Museum, la più importante galleria d’arte dedicata al celebre pittore olandese.

Il museo viene inaugurato nel 1973 e ospita la più grande collezione di opere di Van Gogh. Per 200 dipinti e oltre 500 tra disegni e lettere scritte da Van Gogh.

Cosa vedere di preciso nel Van Gogh Museum?

Le opere più importanti sono ovviamente i tantissimi dipinti del celebre artista, che come detto sono circa 200. Ma oltre alle opere di Van Gogh trovi una collezione di dipinti di altri importanti artisti contemporanei come Gauguin e Monet.

Il museo è molto grande, anche se non paragonabile al Rijksmuseum, ma ti consiglio in ogni caso di seguire uno dei percorsi proposti dal museo.

Consiglio: mi raccomando, prendi l’audioguida in italiano perché ti permetterà di capire il dietro le quinte di tantissime opere, e sulla vita di Van Gogh.
  • Biglietti: 22€ per gli adulti, gratis sotto i 18 anni. Puoi acquistare i biglietti anche online presso questo rivenditore ufficiale (consigliato per trovare posto!). 
  • Orari: tutti i giorni dalle 9:00 alle 18:00.
  • Ubicazione: Museumplein 6. Posizione su Maps

Albert Cuypmarkt

Dopo il Van Gogh Museum, dirigiti verso il vicino quartiere di De Pijp, puoi andare a piedi (circa 15 minuti) oppure prendere il tram 12 o il tram 3.

La prossima tappa è l’Albert Cuypmarkt, il più grande mercato cittadino di Amsterdam, in attività da oltre 100 anni. E aperto tutti i giorni tranne la domenica, dalle 9:00 alle 17:00.

Tra le sue oltre 200 bancarelle trovi di tutto, dai prodotti locali freschi, al fast food, all’artigianato. Il tutto a costi super accessibili. Puoi fermarti qui per un aperitivo, o per fare un po’ di shopping prima di proseguire verso la prossima attrazione.

Heineken Experience

Heineken Experience, tra le cose da vedere ad Amsterdam in 5 giorni

Sei pronto per un’esperienza divertente e “alcolica”?

Allora preparati a visitare l’Heineken Experience, un museo interattivo dedicato al celebre marchio di birra (il secondo più venduto al mondo) e situato nel primo storico stabilimento della Heineken, che si trova proprio ad Amsterdam nel quartiere De Pijp.

La visita inizierà in un tipico vicolo del XIX secolo, per poi portarti alla scoperta della storia della Heineken, dei processi di produzione della birra (con tanto di assaggi), di una parte “museale” totalmente interattiva e con tantissimi giochi per adulti, e angoli instammabili, e infine con la degustazione di 2 o 5 birre in base al biglietto acquistato (normale o VIP).

L’attrazione è di per sé molto commerciale e turistica, ma è stata per noi (eravamo in 5) super interessante e divertente. Una boccata d’aria fresca dopo le visite impegnative del Rijksmuseum e del Van Gogh Museum.

  • Biglietti: i biglietti per l’Heineken Experience costano 23€. Puoi acquistare i biglietti direttamente online e saltare la (sempre lunga) fila per l’ingresso. Qui trovi i biglietti salta la fila.
  • Orari: dal lunedì al giovedì dalle 10:30 alle 19:30. Venerdì e sabato dalle 10:30 alle 21:00.
  • Ubicazione: Stadhouderskade 78. Posizione su Maps

Serata a De Pijp o Leidseplein

Per questa terza serata puoi restare a De Pijp, che è pieno di ottimi locali, specialmente birrerie, al riguardo ti consiglio l’ottimo Brouwerij Troost, un brew pub molto originale, con fermentatori (per produrre la birra) a vista. Spettacolare!

O se preferisci una serata più movimentata puoi tornare a Leidseplein che si trova a poca distanza.

GIORNO 4: Amsterdam Noord e Plantage

In questo 4 giorno scoprire il quartiere situato a nord del centro e Plantage, che si trova poco a est dal centro di Amsterdam.

Alloggiare in queste due zone di Amsterdam?

Si tratta di due ottime zone in cui alloggiare, anche se hanno caratteristiche differenti.

Amsterdam Noord è un quartiere moderno, ricco di alloggi di lusso con vista sull’IJ e sul centro. Il quartiere è ben collegato con il centro grazie ai battelli che partono ogni 15 minuti.

Plantage invece è immersa nel verde, si trova a pochi passi da uno degli zoo più importanti d’Europa e in genere è una zona che consiglio alle famiglie.

Het Scheepvaartmuseum

Het Scheepvaartmuseum

Il Het Scheepvaartmuseum è il museo marittimo di Amsterdam. In una città come questa, da sempre profondamente legata al mare e ai suoi canali, non poteva non esserci un importante museo dedicato alla marina.

Il museo permette di avere uno sguardo approfondito sul rapporto che Amsterdam ha con il mare, ed è il museo marittimo più grande e importante al mondo.

Cosa vedere in questo museo?

All’interno trovi diverse repliche in scale reale di imbarcazioni olandesi, opere d’arte legate alla storia marittima olandese, uniformi militari e tanto altro.

Troverai persino la copia in scala 1 a 1 del galeone Amsterdam, affondato nel 1769 durante il suo viaggio inaugurale.

Artis Zoo (opzionale)

Artis Zoo di Amsterdam

Lo Zoo Artis di Amsterdam, fondato nel 1838, è uno dei più antichi e importanti d’Europa. Le sue dimensioni sono a dir poco mastodontiche, copre un’area di ben 14 ettari, ed è suddiviso in diversi settori tra cui:

  • un giardino zoologico
  • un planetario
  • un anfibiario
  • l’unico museo al mondo dedicato ai microbi

e tantissime attività interessanti per adulti e piccini. Consiglio la visita (che ho messo come opzionale) a chi è ad Amsterdam con bambini, anche perché la visita porta via circa mezza giornata, in caso contrario consiglio di andare ad Amsterdam Noord dove visiteremo due interessanti attrazioni.

NDSM

NDSM, da visitare se sei ad Amsterdam per 5 giorni

Hai deciso di non andare all’Artis? 

Bene, allora dirigiti verso Amsterdam Noord, un quartiere situato dall’altra parte del fiume IJ proprio davanti al centro di Amsterdam. Per raggiungerlo puoi prendere il traghetto gratuito dal molo della stazione centrale di Amsterdam.

Mi raccomando scegli il traghetto in direzione NDSM-werf, che è la nostra prossima tappa.

L’NDSM un tempo era un importante cantiere navale, poi dismesso e abbandonato nel 1980. Da qualche anno è stato ripristinato e trasformato in un enorme centro culturale.

Cosa fare e vedere di preciso all’NDSM?

Il centro culturale ospita tantissime installazioni artistiche davvero incredibili e stravaganti, moltissimi atelier, murales, musei, ristoranti e bar (uno spettacolare con terrazza panoramica e vista sul fiume.

Una vecchia nave è stata addirittura trasformata in un Botel (boat-hotel).

Altre cose interessanti da vedere sono:

  • Il ritratto di Anne Frank in stile pop art, intitolato “Let me be myself”.
  • Noorderlicht Cafè: un ristorante e bar con vista spettacolare sul fiume.
  • Crane Hotel Faralda Amsterdam: un hotel sospeso situato sopra una gru, in cui le stanze si trovano ad un’altezza compresa tra i 35 e i 45 metir.

A’DAM Lookout

A'DAM Lookout

Per concludere la giornata alla grande dirigiti verso la Torre A’DAM, la torre più alta di Amsterdam. La torre è famosa per la sua terrazza panoramica situata ad oltre 100 metri di altezza, il Lookout.

Sulla terrazza trovi anche una spettacolare altalena chiamata Over The Edge, che ti permetterà di dondolarti ad un’altezza di oltre 100 metri!

Subito dopo potrai goderti un aperitivo nel bar/ristorante panoramico (un po’ caro, ma ci stà!).

GIORNO 5: Zaanse Schans

Zaanse Schans è la località più importante da visitare nei dintorni di Amsterdam.

Dimmi un po’, quando pensi all’Olanda, qual è la prima immagine che ti viene in mente?

Hai detto canali e mulini a vento vero?

Ecco, Zaanse Schans riassume un po’ l’idea che tutti abbiamo dei Paesi Bassi. Si tratta di una piccolo villaggio situato a pochi chilometri da Amsterdam (raggiungibile in treno) che ti lascerà letteralmente a bocca aperta per i suoi paesaggi suggestivi e surreali, con tantissimi mulini a vento, il verde, e (se vai nel periodo giusto) i tulipani.

Per quest’ultimo giorno ti consiglio di visitare proprio Zaanse Schans.

Come raggiungere esattamente la località?

Il modo più semplice di arrivare Zaanse Schans da Amsterdam è quello di prendere il treno dalla stazione centrale. Il viaggio dura circa 15 minuti e costa 3,70€. Trovi un treno ogni 15 minuti.

Preferisci partecipare a un tour guidato?

Se ti interessa l’escursione, ti consiglio questo tour qui, che è economico e include una degustazione di formaggi locali e ovviamente il trasporto da Amsterdam.

Se invece vai in maniera autonoma, ti consiglio vivamente la Zaanse Card. La card turistica che ti permette di accedere gratis a quasi tutte le attrazioni del villaggio (in totale si risparmiano da 10€ a 20€ in base a quante attrazioni visiti).

👉 Qui trovi la Zaanse Card.

Zaanse Mills: Il museo dei mulini

Zaanse Schans, tra le cose da vedere nei dintorni di Amsterdam

In questo interessante museo, che è anche una delle attrazioni principali del villaggio, potrai scoprire 400 anni di storia, sviluppo e utilizzo dei mulini a vento.

Tra le attrazioni più interessanti abbiamo un enorme dipinto di 11 metri che illustra com’era la zona nel 1800 con i suoi tantissimi mulini a vento!

Oltre a questo potrai vedere gli oltre 1100 mulini a vento che furono costruiti a Zaanse grazie alle riproduzioni virtuali e agli schermi interattivi.

Quest’attrazione è inclusa con la Zaanse Card.

I mulini a vento

I mulini a vento di Zaanse Schans

Oltre a visitare il museo avrai la possibilità di accedere a diversi VERI mulini a vento, ognuno di questi è un vero e proprio mini-museo che illustra la storia di quel determinato mulino, e come funzionava.

Tra i mulini che potrai visitare abbiamo:

  • Mulino de Kat: l’unico mulino ancora realmente in funzione, che dal 1781 produce vernici.
  • De Huisman: un mulino in passato utilizzato per la produzione della mostarda e di altre spezie.
  • La Segheria Het Jonge Schaap: un mulino utilizzato in passato come segheria

Queste attrazioni sono incluse con la Zaanse Card.

Fai un giro nelle botteghe degli artigiani

le botteghe di Zaanse Schans

Infine non puoi non concludere la giornata con un giro nelle tantissime botteghe degli artigiani di Zaanse Schans.

  • Wooden Shoe Workshop of Zaanse Schans: un negozio in cui vengono effettuate dimostrazioni di come si creano i famosi zoccoli di legno dei Paesi Bassi.
  • Zaans Gedaan/CocoLab: un negozio in cui è possibile vedere come si produceva la cioccolata nel XVIII secolo.
  • The Catharina Hoeve Cheese Farm: un riproduzione di una fattoria in cui viene prodotto il formaggio in maniera tradizionale. Potrai assaggiare e acquistare diverse tipologie di formaggio locale

Queste attrazioni sono incluse con la Zaanse Card.


Cerchi altri itinerari da consultare come “ispirazione”? Niente paura. Ecco alcuni dei miei itinerari migliori:

Consigli rapidi per pianificare il tuo viaggio ad Amsterdam

Prima di lasciarti, ecco alcuni consigli che reputo fondamentali, per pianificare al meglio il tuo viaggio ad Amsterdam:

Quali sono le migliori zone per soggiornare ad Amsterdam?

La scelta dipende dalle tue esigenze e dal tuo budget.

  • Se è la prima volta ad Amsterdam– ti consiglio il centro oppure i quartieri intorno ad esso, che sono il Jordaan, Amsterdam Noord e il Quartieri dei Musei (Qui trovi alloggi in questa zona).
  • Se ti interessa la vita notturna – ti consiglio la zona intorno a Leidseplein oppure De Pijp (Trova alloggi in questa zona).
  • Se vuoi risparmiare – diciamo che Amsterdam è cara ovunque. L’unico modo che hai per risparmiare è prendere un ostello (Qui trovi i migliori della città)

I migliori consigli per risparmiare?

  • Trasporti: i mezzi di trasporto ad Amsterdam sono tutto fuorché economici. Per risparmiare se alloggi fuori dal centro, ti consiglio assolutamente la Amsterdam Travel Card della GVB. Ti permette di muoverti in maniera illimitata su tutti i mezzi. (Qui trovi la card per i trasporti).
  • Cibo: evita di mangiare fuori 2-3 volte al giorno, il mio consiglio è quello di limitare i pasti in ristoranti a una volta al giorno. Cosa fare? Fai la spesa nei supermercati, e portati il pranzo a sacco.
  • Musei: se hai intenzione di visitare pochi musei/attrazioni allora puoi tranquillamente comprare i biglietti singoli. In caso contrario, se vuoi visitare almeno 5-6 attrazioni, ti consiglio assolutamente la Amsterdam City Card. Ti permette di visitare GRATIS la stragrande maggioranza delle attrazioni e include trasporti illimitati sui mezzi pubblici (Qui trovi il pass per musei, attrazioni e trasporti).

Cosa portare assolutamente in un viaggio ad Amsterdam?

Oltre a un vestiario adeguato (specialmente se visiti la città in autunno/inverno) queste sono le cose da portare assolutamente:

  • Ombrello: ad Amsterdam piove spesso. MOLTO spesso. Per questo motivo, qualsiasi sia il periodo dell’anno in cui visiti la città, devi portare con te un ombrello. Preferibilmente uno pieghevole e poco ingombrante come questo.
  • Borraccia: ad Amsterdam l’acqua te la fanno pagare a peso d’oro. Per darti una idea in un ristorante una bottiglia costa da 5€ a 8€. Quindi è essenziale portare una borraccia (tipo questa). L’acqua del rubinetto è ottima e in giro per la città trovi tante fontanelle.

Articoli simili

2 Commenti

  1. Sandra Baldacci ha detto:

    Ottimo itinerario…completo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *